Cerca
  • DonatellaSilvia Rossi

DINACHARYA PULIZIA DELLA BOCCA

Dinacharya, routine quotidiana. Pulizia degli organi di senso

Gli organi di senso son porte di relazione con il mondo esterno. La cura verso di essi migliora la qualita' della nostra relazione con il mondo, quindi con noi stessi.

Le indicazioni che seguono offrono alcune pratiche semplici e non assolute: ognuno senta in base alla propria intima natura e ascolti l'efferro funzionale delle pratiche.

Cio' che ritengo essere indispensabile e* sollecitare l'attenzione unita alla concentrazione verso di se', in un atteggiamento idi autoascolto ntegrato di corpo mente e spirito.

La Pratica si risveglio che scegliamo di imprendere esprime valore nutriente e di prevenzione veeao effetti tossici inevitabilmente presenti.

Mentre l'organo di senso naso e' collegato all'elemento terra e ha la. Pexuliarita' di inviare direttamente l'informazione al cervello, la bocca insieme alla lingua sono collegati all'elemento acqua.

In AyurVeda Kavalgrah e' il gargarismo; Gandusa e' la pratica si trattenere liquido in bocca, fino a riempirla impedendo i gargarismi.

In entrambe le pratiche, suggerisco di prestare attenzione all'azione compiuta, ascoltando dall'interno il suo effetto.

In entrambe le procedure mantenere la schiena eretta e liberare la mente dai pensieri.

Il gargarismi stimola gli organi di senso, ringiovsnendo la mente.

Le pratiche si effettuano la mattina

GARGARISMI ACQUA SALE E CURCUMA

tenere l'acqua in bocca, senza ingerirla, per un tempo che va dai 5 ai 10 minuti.

Durante la stagione estiva l'acqua pu' essere timbrata da. 1 cucchiaino si semi si finocchio. Porto a ebollizione l'acqua attendendo che diminuisca della mwta' il suo volume. Lascio che l''Acqua diventi tiepida, quindi aggiungo 1/4 cucchiaino curcuma in polvere

1/2 cucchiaino si zucchero si canna.

Lascio raffreddare prima di portare l' acqua in bocca.


Olio


Riempio un cucchiaio di olio.

Suggerisco durante la stagione estiva olio di cocco, girasole, lino.

Tengo l'olio in bocca dagli 8 ai 15 minuti, secondo il proprio sentire.

La funzionalita' di questa pratica risiede nella potenzialita' di aiutare a rimuovere le tossine che si depositano sulla lingua.

Ricordo che la lingua e' mappa dei nostri organi interni.

Questa praticavpuo' essere scelta come integrazione all'azione di tenere l'acqua in bocca, o comevlternayiva, sempre secondo la storia di vita di ogni sentire.

... "la stabillita' corrisponde alla terra

L'emozione corrisponde all'acqua

Il discernimento corrisponde al fuoco

La memoria corrisponde all'all'aria.

Il vuoto corrisponde all'etere"

Segui il canale youtube

DonatellaSilvia Rossi aum


14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti